Contrasto al caporalato: a Sabaudia convegno – formazione del progetto FAMI Radix

“Accompagnare l’inclusione: il contrasto al caporalato come azione di comunità”, è il tema del convegno che si terrà a Sabaudia – Palazzo Mazzoni, Corso Vittorio Emanuele III, 25 – il 6 maggio 2022 a partire dalle ore 10.00.

L’evento, organizzato nell’ambito del progetto FAMI Radix. Alle Radici del Problema, di cui è partner il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali ed esecutore la Fondazione Nazionale Assistenti Sociali – per informazioni e registrazioni scrivere a: segreteria@radix-tai.it. Per gli iscritti, presenti a Sabaudia, è stato richiesto l’accreditamento dell’evento per la formazione continua degli assistenti sociali – prevede nella prima parte tavoli di lavoro multistakeholder che tratteranno i seguenti temi, con l’obiettivo di favorire l’emersione di lavoratori stranieri dal lavoro illegale e da condizioni di deprivazione ed emarginazione: 

  1. Agricoltura sociale per l’empowerment delle persone e delle comunità
  2. Reti territoriali per il contrasto al caporalato e l’emersione da lavoro ingiusto: servizio sociale e advocacy
  3. Progettazione partecipata

Nella seconda parte ci sarà una restituzione di quanto emerso nei tavoli condivisa con gli ospiti istituzionali invitati.

La partecipazione CNOAS/FNAS al progetto Radix è finalizzata a valorizzare l’importante ruolo che gli assistenti sociali possono svolgere nella realizzazione di interventi e reti territoriali attivando risorse locali a favore dell’inclusione di cittadini stranieri vittime conclamate o potenziali di sfruttamento lavorativo in agricoltura nella provincia di Latina. Molta parte delle tante azioni che si realizzano sul tema, infatti, tiene conto dell’aspetto legale, riguardante contratti di lavoro, regolarità dei pagamenti, ecc., ma difficilmente prende in considerazione la necessità di supportare le persone in modo globale, curando gli aspetti relativi alla garanzia dei diritti civili e di condizioni di vita dignitose. Il progetto Radix prevede lo sviluppo del Team di Accompagnamento all’Inclusione (T.A.I.), concepito con la funzione di animare e coordinare reti di risorse locali a favore dei processi di inclusione sociale e lavorativa. La logica del T.A.I. si fonda sull’idea che gli assistenti sociali, nella loro declinazione professionale e istituzionale, possano e debbano svolgere un ruolo chiave di collegamento per i processi di inclusione sociale e lavorativa.  L’incontro di lavoro offre la possibilità di fornire un momento di confronto tra i professionisti dei Servizi Sociali e degli enti territoriali, enti datoriali, imprenditori agricoli, sindacati e associazioni che tutelano i diritti dei lavoratori: difficilmente si realizzano occasioni di incontro condivise fra i diversi attori locali sul tema del contrasto al caporalato.

Fondazione Nazionale Assistenti Sociali