La Fondazione promuove studi e ricerche scientifiche direttamente e attraverso collaborazioni esterne, svolge indagini e rilevazioni al fine di acquisire e diffondere conoscenze inerenti alla professione e ai settori d’interesse del servizio sociale (politiche sociali, metodologia e deontologia professionale etc.), organizza attività volte all’aggiornamento tecnico-scientifico e culturale degli assistenti sociali, anche avvalendosi di consulenti esterni o convenzionandosi con Università ed enti pubblici e privati; promuove, inoltre, iniziative editoriali ed attività tese a consolidare la connessione tra la professione e il sistema culturale nazionale ed internazionale; partecipa a bandi e gare internazionali, europei e locali in collaborazione con l’Ordine degli Assistenti sociali nelle sue diverse articolazioni e le associazioni professionali.

Sono organi della Fondazione:

  • il Consiglio di Amministrazione
  • il Presidente della Fondazione
  • il Consiglio Superiore
  • l’Assemblea di partecipazione
  • il Revisore unico

Il Consiglio Superiore, organo competente per la funzione di indirizzo e di supervisione di tutta l’attività della Fondazione, è composto da sette membri: Presidente, Vice Presidente, Segretario e Tesoriere del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali oltre che da altri tre componenti scelti dallo stesso Consiglio nazionale, preferibilmente fra i componenti del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali o fra i Partecipanti.

Il Consiglio di Amministrazione, i cui componenti sono scelti tra gli assistenti sociali iscritti all’albo e/o tra professionisti esperti in amministrazione aziendale in numero dispari compreso fra tre e cinque (attualmente tre), é nominato dal Consiglio Superiore della Fondazione. Ad esso competono l’amministrazione ordinaria e straordinaria della Fondazione.