DALL’AGENDA GLOBALE AL WSWD 2021: partendo da Ubuntu

L’Agenda Globale per il Servizio Sociale e lo Sviluppo Sociale per gli anni 2020-2030 ha scelto come slogan: Co-costruire una trasformazione sociale inclusiva.

 A livello globale, nazionale e regionale le professioni di assistente sociale e di operatore per lo sviluppo sociale, come hanno sempre fatto, lavoreranno attivamente con le persone, le comunità e i movimenti sociali per co-progettare e co-costruire comunità e società fiorenti per le persone e l’ambiente; promuovere la partecipazione attiva di tutte le voci, in particolare quelle spesso marginalizzate; per pensare e realizzare trasformazioni sociali inclusive.

L’agenda Globale 2020/2030 è articolata in cinque tematiche per il decennio (una ogni due anni). La prima tematica scelta è Ubuntu: rinforzare la solidarietà sociale e la connessione globale.  E “Ubuntu: I Am because We Are” è anche lo slogan della 21esima Giornata Mondiale del Lavoro Sociale.

Ubuntu è stato reso popolare in tutto il mondo da Nelson Mandela ed il suo significato è generalmente interpretato come “io sono perché noi siamo”. Una parola, un concetto e una filosofia che risuona con le prospettive del servizio sociale e dello sviluppo sociale di interconnessione fra tutti i popoli e i loro ambienti.

La Fondazione Nazionale degli Assistenti sociali, condividendo l’obiettivo dell’Agenda e la tematica 20/22, in accordo con Annamaria Campanini, presidente dell’International Association of Schools of Social Work (IASSW), orienterà tutte le proprie attività di formazione e ricerca allo spirito di Ubuntu:  sostegno, aiuto, coscienza non solo dei propri diritti, ma anche dei propri doveri, per pensare e realizzare un mondo migliore.

Per approfondimenti CLICCA QUI

Fondazione Nazionale Assistenti Sociali