Salute mentale e psichica dei migranti, la Fnas per la sfida dell’accoglienza UE

Abbiamo partecipato, portando il nostro contributo e ascoltando relazioni di grande valore alla Conferenza nazionale on-line organizzata dal Ministero dell’Interno, contact point per l’Italia dell’ European Migration Network su “Dalla vulnerabilità alla salute mentale – psichica dei migranti: una sfida per l’accoglienza su scala europea”.

Come Fondazione Nazionale degli Assistenti Sociali abbiamo parlato, con la presidente Silvana Mordeglia della “Funzione di advocacy nell’ambito dei servizi sociali e sociosanitari nella tutela ella salute psichica della popolazione migrante”.

La presidente Mordeglia si è soffermata anche sui progetti portati a termine e in campo: da Pueri  a Co-Efficienti, da Radix a TU.M.I. V.eDI  evidenziando il punto di vista del servizio sociale su una tematica che vede l’integrazione sociosanitaria elemento indispensabile che permette di mettere al centro il concetto di salute bio psico sociale imprescindibile nel percorso di cura e supporto dei migranti vulnerabili.

Fondazione Nazionale Assistenti Sociali